Turismo.Parma il sito ufficiale del turismo della Provincia di Parma

In questa sezione:
- Itinerari
- Comuni
» Fornovo di Taro
» Medesano
» Solignano
- Campi sportivi
- Castelli,torri
- Centri culturali, ricreativi
- Chiese, abbazie, santuari, maestà
- Ristoranti
- Località
- Musei
- Palestre
- Parchi,riserve naturali
- Piscine
- Terme
- Ville, dimore, angoli storici

Tipologia:
Comune:



Fornovo di Taro
Il punto d'incontro tra la pianura e l'Appennino

Del territorio del Comune di Fornovo esistono documenti e reperti che ne confermano il popolamento e l'importanza già a partire dalla preistoria.

 

L'epoca romana non solo vede sorgere il capoluogo, ma conferma l'importanza di questo territorio: nodo viario, punto strategico sia militare che mercantile.

 

Nel periodo medievale la Strada Romea di Monte Bardone , con l'arrivo dei Longobardi, ne accresce ulteriormente l'importanza: dall'Alto Medioevo il Valico della Cisa sarà, infatti, uno dei passaggi preferenziali per i collegamenti tra l'Europa centro-occidentale e Roma.

 

Uno dei grandi eventi che vide Fornovo protagonista nella storia europea fu la battaglia in cui si fronteggiarono, il 5 luglio 1495 , le truppe di Carlo VIII, di passaggio sulla strada del ritorno dopo aver conquistato il Regno di Napoli, e la Lega dei Collegati che cercava di fermarlo.

 

Nei secoli successivi l'apertura di nuovi valichi, come quello della Futa, dirottò gran parte dei traffici commerciali verso altre strade, più agevolmente percorribili, riducendo Fornovo a piccolo centro al servizio della montagna.

 

 

Una crudele epidemia di peste del 1630 decimò la popolazione e ne rese difficile il sostentamento, fino ad allora basato sulle culture agricole. La ferrovia e il petrolio , tra la fine dell'800 e l'inizio del '900, mutarono ancora una volta le sorti del territorio.

 

 

Dal 1883 al 1894 si aprirono numerosi tratti della linea ferroviaria Parma-La Spezia , nel 1910 la tramvia elettrica collegò Fornovo a Parma e nel 1913 entrò in funzione il raccordo ferroviario con Fidenza.

 

 

 

In questo periodo si dà nuovo impulso alla Strada della Cisa , iniziata da Napoleone, proseguita dalla duchessa Maria Luisa d'Austria e terminata nel 1859: da Fornovo la strada si snoda lungo il versante occidentale del Monte Prinzera passando per Piantonia e Cassio.

 

 

Nel 1905 venne inaugurato un nuovo ponte sul Taro, in cotto a venti arcate, che andò a sostituire il secolare e pericoloso traghetto e Fornovo ritorna così ad essere nodo viario di primaria importanza.

 

 

 

 Nello stesso anno venne costituita la Società Petrolifera Italiana e il paese divenne il maggior centro italiano per la produzione e la lavorazione del petrolio, arrivando negli anni '30 a coprire circa l'80 % del fabbisogno nazionale.

 

 

Le ripercussione sul territorio sono immediate: nuovi posti di lavoro, incremento demografico ed espansione urbanistica.

 

 

 

 Le 144 incursioni aeree durante il Secondo Conflitto Mondiale sottolineano ancora di più il progresso o meglio, la modernità portava Fornovo ad essere un bersaglio di prim'ordine. le linee ferroviarie, la stazione, le cisterne della Petrolifera vennero colpite più volte , ma gli attacchi furono molto più distruttivi per la popolazione civile che per i primari obbiettivi militari.

 

 

 

 Tra il 25 e il 29 aprile del 1945, quando altrove si festeggiava l'avvenuta Liberazione, il paese viveva l'ultima vicenda bellica nota come 'Sacca di Fornovo' : mentre le truppe tedesche e fasciste si ritiravano dal settore occidentale della Linea Gotica, nel tentativo di raggiungere il Po e la pianura, furono fermate dai partigiani e dal Corpo di Spedizione brasiliano comandato dal Mar. Mascharenhas de Moraes, con un ingente dispiegamento di forze e di mezzi.

 

Il dopoguerra vede la ripresa e l'espansione urbanistica. Dapprima verso l'alto del paese, poi in direzione di altri centri minori, come Riccò o la Salita.

 

 

 
 
 
 

The territory of the municipality of Fornovo there are documents and artifacts to support its population and importance as early as prehistoric times.

The Roman age arise not only sees the capital, but it confirms the importance of this territory: road junction, a strategic point military and mercantile.

In the medieval period the Strada Romea of Mount Bardone, with the arrival of the Lombards, further enhances the importance of: from the High Middle Ages, the Cisa Pass will, in fact, one of the preferential passages for connections between the Western and Central Europe and Rome.


One of the major events that saw Fornovo protagonist in European history was the battle in which they faced, July 5, 1495, the troops of Charles VIII, passing on the way back after having conquered the Kingdom of Naples, and that the League of Connect tried to stop him.

In the centuries following the opening of new border crossings, such as the Futa, hijacked much of the commercial traffic to other roads, more easily passable, reducing Fornovo a small town in the service of the mountain.

A cruel plague epidemic in 1630 decimated the population and made the sustenance more difficult, until then based on agricultural cultures. The railway and the oil, between the late 800 and early 900, changed again the fate of the territory.

 

From 1883 to 1894 opened many parts of the railway line Parma-La Spezia, in 1910 the electric tramway linked Fornovo in Parma in 1913 and started operating the railway siding with Fidenza.

In this period gives new impulse to the Strada della Cisa, started by Napoleon continued by the Duchess Marie Louise of Austria and finished in 1859: from Fornovo the road winds along the western slope of Mount Prinzera through Piantonia and Cassius
.

In 1905 was inaugurated a new bridge over Taro, cooked in twenty arches, which replaced the secular and dangerous Fornovo ferry and road junction back to be of primary importance.

In the same year was founded the Italian oil company and the country became a major Italian center for the production and processing of oil, coming in the '30s to cover about 80% of the national demand.

The impact on the immediate area are: new jobs, population growth and urban expansion.

 

The 144 air raids during the Second World War, highlight  more and more the progress, or better the modernity brought Fornovo a target of front rank. The railway lines, railway, tanks of Petroleum were hit several times, but the attacks were much more destructive to the civilian population for the primary military objectives.


Between 25 and 29 April 1945, when it was celebrating the liberation, the country lived the last story war known as 'bag of Fornovo': while the German and fascist troops retreated from the western sector of the Gothic Line, in an attempt to reach the Po and the plain, were stopped by the partisans and the Brazilian Expeditionary Force commanded by Mar. Mascharenhas de Moraes, with a massive deployment of forces and means.

The postwar period saw the recovery and expansion planning. First up in the country, then in the direction of other towns, like Riccò or la Salita.


Scheda pratica per "Fornovo di Taro "
Comune
Fornovo di Taro
Indirizzo
Piazza Libertà, 6 43045 Fornovo di Taro
Informazioni
Te. 0525 400230 Fax 0525 60310 E-mail: segreteria@comune.fornovo-di-taro.pr.it
Come arrivare
Fornovo è facilmente raggiungibile da Parma, in direzione di Collecchio, con la Statale 62 della Cisa, oppure da Fidenza e la Via Emilia, percorrendo la SS 35 attraverso Noceto e Medesano. Dalla Valle del Ceno si arriva con la SP 39. La Val Baganza comunica con Fornovo attraverso una bella strada panoramica, la SP 39, che percorre la Val Sporzana, oppure con la strada comunale che iniziando a San Vitale Baganza passa da Neviano Rossi per congiungersi con la SP 39. L'uscita autostradale di Fornovo sulla A15 Parma-La Spezia comunica con la A1 tramite lo svincolo di Parma Ovest.

Dove dormire
Agriturismo
» LA CASA DELLE VIOLE
» LE COSTE 8
» MONTE PRINZERA2
Albergo
» HOTEL CAVALIERI1014
Bed-and-Breakfast
» B&B GIARDINO DEL GUSTO4
» B&B LA FERIATELLA 4
» B&B LA VECCHIA QUERCIA4
Locanda
» LOCANDA MILANO


data di creazione: 17/05/2005
data di modifica: 20/04/2013
segnala a un amico
versione stampabile

 


In più

link utili

Fornovo Taro sito ufficiale

  Home / Nuovo / Informazioni generali / Luoghi da visitare / Lungo la Via Francigena / Tempo libero / Macroarea / 
web design LTT

^ Torna a inizio pagina ^